Chiamaci  +39 02 495 395 73

20122 Milano, Italy - Via dei Pellegrini, 18

Contattaci

info@coachingroup.it

oluzioni per le aziende

COACHING

coaching-journeys-mini

FORMAZIONE
& CHANGE MANAGEMENT

formazionek

LEADERSHIP E INTELLIGENZA EMOTIVA

images

CORPORATE FAMILY RESPONSIBILITY E WELFARE AZIENDALE

Paper-chain-family-007

ASSESSMENT

lectora-to-create-elearning-assessment-types

MOMCOACH

mom_n_baby

Il Coaching

Per accedere ed attivare il potenziale proprio o delle proprie risorse, il coaching è la formula più adatta e si declina in diverse formule in funzione dei destinatari:

  • Executive coaching per figure apicali quali AD – CFO – COO – CEO – Dir. Generali/MD
  • Corporate coaching per Top manager, Middle manager, Key Talent, Temporary manager
  • Team Coaching e Group Coaching

Benefici

buldingPer L’Azienda

  • migliora performance e produttività degli individui e dei team
  • facilita il cambiamento organizzativo
  • favorisce il retainment ed attrae nuovi talenti
  • aggrega e motiva un team
  • facilita il cambio generazionale
  • crea valori condivisi
  • supporta l’implementazione di comportamenti etici in azienda
  • migliora il clima lavorativo

buldingPer L’Individuo

  • sviluppa competenze
  • supporta ed accelera un cambiamento di ruolo
  • migliora i rapporti interpersonali
  • facilita l’assunzione di nuove responsabilità
  • sviluppa la leadership personale
  • facilita il trasferimento on-the-job di concetti appresi nell’ambito di un percorso formativo
  • migliora la gestione del tempo e/o dello stress
generic

Presupposti di efficacia del nostro coaching

Da parte del coachee

  • Motivazione all’autosviluppo
  • Impegno verso il programma
  • Assunzione di responsabilità per la propria crescita ed il miglioramento delle proprie competenze
  • Onestà intellettuale
  • Disposizione all’ascolto ed al cambiamento

Da parte dell’azienda

  • Supporto attento e concreto al coachee durante il percorso di coaching
  • Attenzione ai cambiamenti avvenuti e sostegno con feedback specifici ed incoraggiamenti

Da parte del coach

  • Riservatezza rispetto ai contenuti dei colloqui intercorsi con il coachee
  • Elasticità e disponibilità a venire incontro alle esigenze del coachee
  • Profonda fiducia nelle possibilità del coachee

FAQ

Quando si punta molto sulla persona in sviluppo, per le sue potenzialità e per il suo ruolo.

Quando:

    • C’è  motivazione e committment del coachee
    • Il coachee è consapevole della propria responsabilità nella crescita e sviluppo delle proprie competenze
    • C’è capacità del “capo” e dell’organizzazione (se il coaching è in ambito aziendale) di affiancare, sostenere e seguire il percorso che il coachee sta seguendo
    • Esiste una reale relazione di fiducia fra coach e coachee

I soggetti coinvolti sono: la persona “in sviluppo”, nonchè responsabile del proprio sviluppo, che definiamo coachee;  il consulente, che conduce il processo e gli incontri di coaching, che chiamiamo coach; e, se in ambito aziendale, il capo del coachee (che lo sostiene e lo affianca durante il processo di coaching) ed il responsabile HR che presidia, organizza e gestisce l’iniziativa.

Esistono più modelli di riferimento che attingono a diversi approcci; fra quelli utilizzati da The Coachingroup segnaliamo il modello GROW – forse il più noto sul mercato internazionale – il modello SCORE – che deriva dalla PNL Sistemica – ed il modello OSCAR, recentemente nato in Inghilterra che propone l’approccio solution focus di Steve de Shazer.

Si, se il coachee ha già chiara l’area di miglioramento. L’assessment potrà invece integrare un percorso di coaching offerto dall’azienda ad una risorsa per sostenerne la crescita professionale. Se il coachee vuole definire il miglior utilizzo di questo fringe-benefit, può ricorrere ad un assessment pre-percorso.

Sul Report iniziale e con i propri responsabili si condividono gli obiettivi di coaching (le aree nelle quali si vuole una migliore performance) ed i relativi KPI (le evidenze del miglioramento). Tutto ciò che emerge durante le sessioni resta totalmente riservato.

In linea di massima è gradito qualunque tipo di supporto allo sviluppo del coachee. E quando si dice qualunque si intende pensare sia al coinvolgimento diretto di capi, colleghi, amici e altre persone che possano sostenerlo, così come la partecipazione ad eventuali seminari o la lettura di testi specifici. La scelta è, di solito, a cura del coach e coachee in funzione delle specifiche esigenze e/o preferenze.

renota la tua sessione

Consulta il calendario e prenota subito la tua sessione gratuita di coaching o vieni a conoscere meglio i nostri servizi e i corsi proposti.