MomCoach

The Coachingroup promuove un Servizio speciale di coaching, il MomCoaching, rivolto in particolare alle donne che lavorano e che devono trovare il difficile equilibrio, anche emotivo, per gestire il lavoro e la famiglia in modo ottimale. Offrire un percorso di coaching prima, durante e dopo la maternità ha per le aziende i seguenti benefici:

  1. Aumenta drasticamente il numero delle donne che tornano al lavoro nei tempi stabiliti riducendo il “disagio organizzativo” per l’azienda
  2. Aiuta le mamme manager a riportare "tutte sé stesse" al lavoro senza risentimento o ansia, a vantaggio di tutta l’organizzazione
  3. Favorisce la costruzione di un’ immagine aziendale che porta donne di talento e neo mamme-manager a volervi lavorare
  4. Aumenta la possibilità che le “working mothers” aggiungano valore al loro ritorno al lavoro
  5. Consente alle lavoratrici madri di raggiungere una nuova consapevolezza e un corretto equilibrio per loro e per il business

Il MomCoaching può quindi aiutare le mamme (e i loro capi e collaboratori in azienda) a trovare un nuovo equilibrio; ad accettare i cambiamenti e volgerli in positivo e non – come spesso accade – come complicazioni da combattere.  Aiuta le neo-mamme, ma anche tutte le donne che lavorano ed hanno figli, a trovare nuove risorse per vivere meglio i momenti di cambiamento, le relazioni sul lavoro ed in famiglia, a gestire il proprio tempo, le proprie ansie, a prefigurarsi un percorso per raggiungere i propri obiettivi: work-life-balance, gestione di conflitti, rapporti di delega…

Di seguito riportiamo alcuni esempi di ciò che spesso accade alle mamme lavoratrici non seguite dai nostri coach:

 

La maternità, evento perlopiù lieto, può trasformarsi  per alcune donne lavoratrici in un periodo di particolare stress: si vorrebbe dedicare più tempo ai preparatavi per il figlio in arrivo ed al contempo si corre per organizzare il lavoro, l'eventuale passaggio delle consegne.... e spesso vince la frustrazione o “il senso di colpa”. Quando poi non si aggiunge anche la paura di sentire il proprio posto a “rischio di scippo” da parte di chi, volente o nolente, prenderà in carico le nostre incombenze.... Risultato: calo della performance, deterioramento delle relazioni sul lavoro.

 

Il rientro, dopo i pochi mesi di maternità, porta spesso con sé altri problemi: vorremmo stare con nostro figlio e viviamo l'impegno lavorativo come una mancanza nei suoi confronti. Quando siamo a casa ci vengono in mente tutte le mille cose che ancora abbiamo da fare in ufficio, con senso di inadeguatezza rispetto al ruolo lavorativo o frustrazione da pannolino! 

Risultato stress, calo della motivazione, calo delle performance  in genere, nervosismo ed abbassamento del senso di autostima.

Mamme di adolescenti. Anche le mamme coi figli più grandicelli, soprattutto se in età adolescenziale, spesso attraversano periodi di grande fatica cui si affacciano i grossi dubbi educativi: come devo prenderlo? Cedere o non cedere? Come motivarlo? Come riavvicinarmi? Come fare con la scuola? Come orientarlo? Risultato: senso di inadeguatezza, frustrazione, calo della concentrazione sul lavoro, calo della performance.

Categoria: